Le cause del mal di testa

Le cause del mal di testa

Elisabetta G No Comments

Molte persone soffrono ogni giorno di mal di testa, ma cos’è questo disturbo e come si manifesta?

Cos’è il mal di testa e quali sono le sue cause

Innanzitutto si deve capire cosa si intende per mal di testa.

Vi sono infatti varie tipologie di mal di testa provocati da differenti cause del mal di testa.

Il mal di testa (termine scientifico cefalea) è un disturbo molto comune. Colpisce in media di più le donne che gli uomini. Si manifesta con attacchi che sono acuti e in fasi alterne, ma può anche essere cronico e caratterizzato da attacchi ricorrenti.

Tipologie

Esistono tanti tipi di mal di testa, divisi in due categorie: forme primarie che si manifestano con disturbi che non sembrano avere una causa evidente. Tra queste forme primarie troviamo l’emicrania, la cefalea tensiva e a grappolo.

Le forme secondarie di mal di testa sono causate da altri disturbi, ovvero le cause del mal di testa possono essere sinusite o ipertensione oppure disturbi visivi o addirittura a volte le cause del mal di testa possono dipendere da un tumore.

Cause

Nonostante il mal di testa sia malessere comune, ancora oggi non sono del tutto chiare le cause del mal di testa.

A volte il mal di testa è accompagnato da nausea e spesso non si sanno le cause, ma ci sono dei “fattori scatenanti” il mal di testa.

Tra questi troviamo prima di tutto lo stress, poi l’inquinamento acustico e atmosferico, un’ alimentazione disordinata, abuso di alcol, fumo di sigaretta, o il trascorrere una vita troppo sedentaria oppure praticare un’eccessiva attività sportiva.

Tutti questi comportamenti o situazioni creano degli stimoli irritanti e infiammatori che si ripercuotono sulle terminazioni nervose e sono le cause del mal di testa.

Mal di testa e nausea cause

Le cause di mal di testa e nausea possono essere collegate alla gravidanza o a disturbi dell’apparato digerente.

Mal di testa cause tumore

A volte le cause del mal di testa sono collegate alla presenza di un tumore, o di altre malattie più o meno gravi.

In ogni caso è sempre bene conoscere le cause del mal di testa quando compare, per potere curarlo nel modo migliore e possibilmente stare meglio.

Integratori naturali per il benessere

Elisabetta G No Comments

Tra la Food and Drug, e il cibo non del tutto funzionale, l’integratore alimentare è in aumento. Basta vedere come molte pubblicità in TV, riviste “femminili”  , ecc ne pubblicizzano.

L’integratore alimentare  ha fatto il pieno di promesse: perfezionare la  silhouette, brucia grassi, mettersi in forma, migliorare il morale, dare una migliore digestione e anche combattere contro l’invecchiamento. Il messaggio di marketing è ben consolidato, le vendite di integratori alimentari sono ben alte.

Nel 2014,   il ​​25% donne e 15% uomini   prendevano integratori regolarmente, senza controllo medico e non per tutto il tempo con saggezza.
Detto questo, alcuni di questi integratori possono essere più che utili e possono colmare le lacune di carenze alimentari in situazioni specifiche della vita.

Ecco alcuni indispensabili integratori testati per la loro efficacia.
Aloe vera, essenziale per le donne incinte

Per le persone che soffrono di reflusso acido, come ad esempio  le donne in gravidanza, l’aloe vera cambierà la vostra vita! Eliminare farmaci e optare per l’aloe vera, più efficace, naturale al 100% e di migliore degustazione!  Leggermente viscosa, come la salsa per involtini primavera :-)) ma da risultati garantiti.

Il carbone vegatale: un must per lo stomaco, intestino, fegato.

Il carbone vegetale, anche al 100% naturale è un must ed è essenziale per la vostra cucina e stanza da bagno. Si tratta di un vero e proprio integratore che aiuta la funzionalità intestinale.

L’acido ialuronico per un aspetto più giovane

Elisabetta G No Comments

L’acido ialuronico, un amico prezioso

L’acido ialuronico è un prezioso alleato del corpo umano: si tratta di un polisaccaride che con le sue qualità vischiose contribuisce a lubrificare ed ammortizzare le articolazioni proteggendo la cartilagine.
Per questo motivo già dal secolo scorso veniva usato sotto forma di iniezioni per ripristinare la funzionalità del ginocchio in caso di artrosi grave. Ma questa sostanza non finisce di stupire, e negli ultimi decenni è diventata un elemento insostituibile nella cura della bellezza, grazie all’uso innovativo dell’acido ialuronico per un aspetto più giovane, nella formulazione di ogni crema antiage che si rispetti o nei pratici filler.

L’acido ialuronico non è solo amico del corpo umano e della salute, è anche un ottimo alleato della bellezza: presente nella formulazione di creme e preparati, è capace di velocizzare il processo naturale di riparazione della pelle, minimizzando le cicatrici, e di ridurre i segni del tempo. La sua spiccata azione antiaging è dovuta al potere reidratante dell’acido ialuronico, che trattiene le molecole d’acqua creando uno strato filmico che la protegge. In questo modo le pelli mature riescono a reidratarsi e a recuperare velocemente un buon grado di elasticità. L’effetto benefico dell’acido ialuronico è ben visibile già dalle primissime applicazioni e riduce di molto l’impatto visivo delle rughe, soprattutto di quelle in via di formazione o dei segni d’espressione nei solchi del sorriso e nel contorno occhi.
Questa sostanza è una fedele alleata di chiunque desideri rinfrescare il suo viso, non solo per ragioni d’età, ma anche in caso di segni di stanchezza e pelle opaca e soprattutto è indicata nel trattamento post-acne, in quanto elimina efficacemente cicatrici e macchie nel giro di poco tempo.

Dermatologi ed estetisti raccomandano l’acido ialuronico per un aspetto più giovane perchè è una sostanza naturale priva di rischi, in quanto lo stesso corpo umano la produce allo scopo di proteggere i tessuti e mantenerli ben idratati. Va da sè che una scelta come questa sia preferibile ai composti petrolchimici che per mantenere la pelle idratata la rivestono con un dannoso film di paraffina (sotto la dicitura di Mineral Oil).
La quantità di acido ialuronico presente nel derma è soggetta a calare con l’età, e la sua matrice extracellulare diviene man mano meno capace di concentrare grandi dosi di molecole d’acqua: ecco perché la pelle appare meno tonica, spenta e secca, lasciando in evidenza anche quei piccoli segni d’espressione che vanno a trasformarsi in rughe. L’uso dei filler di acido ialuronico per un aspetto più giovane è caldamente raccomandato in questi casi. Si tratta di una pratica iniezione tramite un ago ultrasottile nei punti che hanno bisogno di recuperare tono e turgore, come zigomi e labbra. I risultati sono notevoli e visibili da subito tuttavia sono temporanei. Le iniezioni vengono praticate in ambulatorio dopo una leggera anestesia locale per evitare i fastidi e possono essere ripetute nel tempo, in modo sicuro e pratico.