mastoplasticaLa donna si sa vede il proprio seno come un simbolo di femminilità e fertilità verso l’uomo. Molte donne che hanno un seno piccolo lo considerano quasi un handicap che dovrebbe essere rimosso in qualche modo, la maggiorparte delle volte con la tecnica della mastoplastica additiva. Ci sono anche donne che durante la gravidanza hanno un seno molto grande e passato il periodo di gestazione il seno ritorna a essere molto piccolo. Questa situazione non fa molto piacere alla maggiorparte delle donne che infatti, effettuano sempre di più interventi di mastoplastica additiva, ovvero si fanno installare delle protesi per far ingrandire il seno.

Bisogna dire però che esiste anche l’altro lato della medaglia, ovvero quelle donne che hanno un seno cosi grosso e naturale che si sottopongono all’intervento di mastoplastica riduttiva per migliorare sensibilmente gli effetti del seno grosso, ovvero mal di schiena e simili, in modo tale da avere un seno rimodellato ed in equilibrio con il resto del corpo. Inoltre coloro che si sottopongono alla mastoplastica riduttiva sono un numero di donne molto più basso rispetto al grandissimo numero di donne che si sottopone all’intervento di mastoplastica additiva.

Resta il fatto però che i grossi miglioramenti in ambito di protesi mammarie riescono a far si che il seno ingrandito sembri quasi vero. All’occhio esperto (ma soppratutto al tatto) di un uomo è facile capire quale seno è rifatto e quale no, ma siamo fiduciosi che con il passare del tempo, e visto il largo utilizzo, le protesi mammarie diventeranno quasi, se non del tutto, naturali.

Per pubblicare un commento, devi accedere